Russia tour

Le foto scattate ai vari ritrovi, i report dei nostri giri e delle nostre vacanze

Russia tour

Messaggioda president » domenica 8 settembre 2019, 10:19

Su facebook ho trovato questo report ben dettagliato ho chiesto di postarlo e lofatto posti a parte Mosca che ho già visitato anni fa ....



Report di : FRANCESCO CUCCIOLETTA

FINE VIAGGIO RUSSIA: info tecniche e considerazioni personali..
Ps.. scusate per il ritardo del post, ma siamo tornati domenica sera alle 22:30 e il mattino seguente si riprendeva con il lavoro.. quindi con “l’alibi” del lavoro ci siamo presi una settimana di ferie da facebook .. a parte gli scherzi, l’idea era di condividere in maniera scrupolosa l’itinerario del viaggio con info tecniche e considerazioni personali come da titolo, un viaggio PAZZESCO, fattibile con le canoniche tre settimane di ferie estive...

Tappe per la notte

1TAPPA : Klagenfurt (AUSTRIA)
2TAPPA : Oswiecim (POLONIA)
3TAPPA : Cracovia (POLONIA)
4TAPPA : Varsavia (POLONIA)
5TAPPA : Vilnius (LITUANIA)
6TAPPA : Velikie Luki (FED. RUSSA)
7TAPPA : Mosca (FED. RUSSA)
8TAPPA : Suzdal (FED. RUSSA)
9TAPPA : Jaroslavl (FED. RUSSA)
10TAPPA : Sergiev Posad (FED. RUSSA)
11TAPPA : Velikij Novgorod (FED. RUSSA)
12TAPPA : San Pietroburgo (FED. RUSSA)
13TAPPA : Tallinn (ESTONIA)
14TAPPA : Riga (LETTONIA)
15TAPPA : Ketrzyn (POLONIA)
16TAPPA : Torun (POLONIA)
17TAPPA : Berlino (GERMANIA)
18TAPPA : Innsbruck (AUSTRIA)

Giorni totali del viaggio 22(nel nostro caso i giorni max che avevamo a disposizione... da domenica mattina fino a domenica sera considerando tre settimane), quindi siamo stati fermi 2 notti a Mosca e 3 notti a San Pietroburgo..

INFO TECNICHE
-Kilometri totali percorsi 8364..
-Nazioni totali attraversate 8 senza considerare l’Italia..
-Costi benzina nelle vari nazioni euro/litro: per questo punto cercherò di fare una media in quanto il prezzo oscilla ed anche di molto se prendiamo in considerazione i diversi tipi di benzina (quantità di ottani) e se il rifornimento viene fatto lungo l’autostrada o fuori..
Austria abbiamo fatto rifornimento anche ad 1,599 lungo l’autostrada vicino al confine Italiano ma in prezzo medio è intorno ad 1,32euro/litro
Repubblica Ceca 34 (Corona Ceca) circa 1,30 euro/litro
Polonia 5,4 (zloty) circa 1,24 euro/litro
Lituania circa 1,2 euro/litro
Lettonia circa 1,25 euro/litro
Federazione Russa circa 45 (Rubli) 0,62 euro/litro
Estonia circa 1,35 euro/litro
Germania circa 1,4 euro/litro... la 102 ottani in autostrada l’abbiamo vista a 1,73 euro/litro..
-Costi pedaggi autostradali, in Italia vabbe meglio non parlarne.. Austria vignetta 5,3 euro 10 giorni per moto, oppure 13,40 euro per due mesi sempre per moto.. noi per risparmiare qualcosina ne abbiamo acquistate due da 5,3 euro e fatte obliterare subito per il periodo sia di andata che di ritorno.. per tutte le altre nazioni non si paga niente.. a parte alcuni tratti della Polonia ed alcuni tratti della Federazione Russa.. in entrambi i casi vengono pagati come da noi in Italia con il casello.. (accettano tranquillamente carte di credito)

MOTO ED EQUIPAGGIAMENTO
Supertenere Worldcrosser, con trittico a sgancio rapido della Mytech, 47+41 litri le valige laterali + 55 litri il bauletto + borse Wunderlich attaccate con delle piastre in acciaio progettate appositamente da me e tagliate a laser in maniera tale che possono essere sganciate solo aprendo le valigie della Mytech... borse Wunderlich con soffietti aperti all’occorrenza sono di 15+15 litri le laterali... borsa da Serbatoio originale Supertenere 25 litri con soffietto aperto... sacca da 38 litri touratech (attaccata al bauletto) con zip impermeabile e spallacci per essere usata come zaino... litri totali con tutti i soffietti aperti 246 litri di carico..
Come navigatore uso un ipad da 7,9 pollici con custodia della lifeproof per renderlo impermeabile, adattato da me sempre con piastra in acciaio tagliata a laser, sistema di navigazione della Copilot, le cartine si pagano una sola volta e sono aggiornabili a vita e possono essere scaricate su tutti i dispositivi con lo stesso account...
ABBIGLIAMENTO:
Per me completo della Revit Poseidon in goretex, intimo tecnico della Xbionic e stivali BMW motoraad in goretex, guanti Revit Roadstar GTX in goretex più guanti estivi traforati sempre Revit, balaclava Amazon Gtx in goretex per la pioggia e in seta per il caldo.
Per mia moglie Sara completo Spidi, con scarpe TCX in goretex, guanti Spidi, antipioggia della Spidi comprensivo dei sopraguanti, soprascarpe della tucano e balaclava in seta e della Revit in caso di pioggia... intimo della xbionic, maglia e calze della dainese per il freddo ...
CASCHI, entrambi Shoei J-Cruise...
Ps.. attrezzatura per viaggi in cui la temperatura non dovrebbe scendere sotto ai 5/6 gradi..

NOTE NEGATIVE DEL VIAGGIO:
Noi abbiamo scelto come ingresso nella Federazione Russa la frontiera di Terehova.. (Lettonia-Federazione Russa) (direzione Mosca.... più a nord c’è ne un’altra direzione Pskov) in quanto poco frequentata e quindi con l’idea che l’ingresso sarebbe stato in qualche maniera agevolato.. ma nonostante avessimo solo 4 auto prima di noi, abbiamo impiegato circa 6 ore per superare la dogana.. da quel poco che abbiamo potuto capire parlando con alcuni Lettoni che spesso fanno questa tratta, che è la normalità, si è praticamente in balia del volere dei militari... ci hanno strappato 4 volte davanti gli occhi il foglio d’ingresso che dovevamo compilare noi perché trovavano sempre un cavillo che non andava, e per questo ce lo facevano ricompilare da capo.. (allego foto moto ferma nell’ultimo check point).. tutto questo per dirvi che occorre avere molta pazienza e aspettare che vi diano la possibilità di passare.. da quel poco che abbiamo capito, considerate un lasso di tempo di 5-6-7 ore per entrare.. poi se saranno meno, meglio.. noi tornando alle tappe della notte, siamo partiti la mattina presto da Vilnius ed eravamo in dogana verso le 16:00.. non c’era praticamente nessuno e nonostante ciò ci hanno fatto passare verso le 22:00, considerate che per arrivare a Mosca da li sono circa 620 km e 9 ore di viaggio, e che lungo la strada non c’è praticamente nulla, un nastro di asfalto che taglia la fitta foresta.. uno dei pochi paesini, consigliato tra l’altro da un motoviaggiatore che spesso fa questa tratta, è il paese di Velikie Luki, nel quale si trova un buon hotel con parcheggio all’aperto custodito per la notte.(se interessati guardate il post con il video dell’hotel).. vi dico tutto questo perché noi siamo stati costretti a viaggiare di notte in mezzo al nulla più assoluto, senza auto, case all’orizzonte con un buoi pesto ma con una confortante luna piena.. il tutto senza assicurazione per la moto in quanto la nostra carta verde non copre la Russia ( non siamo riusciti a fare l’assicurazione in frontiera vista l’ora tarda e soprattutto la voglia di arrivare in hotel il prima possibile... abbiamo chiesto ad alcuni Lettoni ed anche al militare preposto dell’assicurazione, ed a loro (Russi) non interessa praticamente nulla di tutto ciò ... ps.. arriveremo fino a Mosca senza assicurazione per la moto, poi attenendoci a cosa consiglia la farnesina al riguardo, abbiamo provato a fare l’assicurazione a Mosca presso la sede dell’ingosstruck, (se interessati c’è un video al riguardo nella nostra pagina fb che potrebbe esservi utile)..
Tutto questo per dirvi, che se arrivate la mattina presto in frontiera, forse nel primo pomeriggio riuscite ad entrare e magari fare una tirata lunga fino a Mosca (arriverete sempre e comunque di notte) oppure sostare nell’hotel dove siamo stati noi..(tra l’altro straconsigliato, in quanto entrerete in contatto con la vera Russia, (BELLISSIMO)..

NOTE POSITIVE DEL VIAGGIO:
Viaggio che noi mettiamo in cima alla lista per la nostra esperienza di viaggio in moto e per quanto riguarda un viaggio con tre settimane di tempo disponibile e con partenza da casa e ritorno a casa sempre in moto.. attualmente abbiamo attraversato in moto tutte le nazioni d’Europa nel corso degli anni (ci rimane solo la Scandinavia, che tralasciamo sempre per via del costo altissimo della vita).. perché in cima alla lista?.. forse perché dopo Varsavia per 15 giorni non abbiamo più incontrato una targa Italiana(distacco totale dalla quotidianità).. forse perché la gente russa fuori da Mosca e San Pietroburgo soprattutto, ci ha stupito per la loro disponibilità nonostante la barriera della lingua e una situazione economica non proprio prospera.. per la diversità dei luoghi visitati e quella percezione di una storia vissuta molto diversa dalla nostra.. la vista dell’immenso Volga.. le tantissime persone che ci hanno fermato e chiesto da che parte d’Italia venivamo.. le tantissime persone conosciute da ogni parte del mondo con ognuno un esperienza di vita diversa da raccontare..(con le quali tra l’altro ci siamo scambiati i nostri contatti social e dalle quali siamo stati invitati a casa loro nell’eventualità un giorno visiteremo il loro paese).. per la bellezza di trovarsi sperduti in mezzo al nulla più assoluto con la persona che hai scelto per la vita e pensare che ci sei arrivato in moto..( in certe situazioni la moto è stata veramente fondamentale)..
Per la difficoltà della frontiera, la quale ti fa toccare con mano cosa significa “alzare i muri”, costruire barriere tra uno stato e l’altro.. per aver percorso e visitato luoghi dove l’ultima devastante guerra ha causato milioni di morti facendo vivere persone nella disperazione più assoluta.. per aver pianto dentro al casco negli ultimi kilometri del rientro (e non solo) grazie alle forti emozioni vissute sulla propria pelle e soprattutto condivise con Sara... perché la bellezza di un “VIAGGIO” la si trova proprio nella condivisione.. per infinite altre cose.. ma soprattutto per aver consolidato in noi che la più alta forma di convivenza è la DEMOCRAZIA e che siamo veramente fortunati ad essere ITALIANI.

RINGRAZIAMENTI:
-Ovviamente tutti voi per i commenti ricevuti..
-L’officina Raffaeli moto con il suo meccanino storico Luigi Corradini ed il nuovo ragazzo al suo fianco che come sempre si sono presi cura della nostra “Tenerona”
- Valter Brevi, grande motoviaggiatore (noi siamo dei pivelli a confronto).. per lo scambio di opinioni e soprattutto per il roadbook sulla via della seta, viaggio in cima alla lista dei nostri futuri viaggi/sogni.. e per averci invitato quando saremmo stati sulla via del ritorno verso casa..
- Domenico De Michele, altro grande motoviaggiatore, per la piacevole telefonata inerente il viaggio nella Federazione Russa
- Giorgio Parlanti e la compagna Luisa per l’invito nella sua Osteria da Gio in un luogo incantato nei pressi del lago di Cavedine vicino Riva del Garda..(dove tra l’altro abbiamo mangiato divinamente)
- coloro che ci hanno scritto in privato, chiedendoci consigli e al tempo dandoci delle dritte sui posti da visitare
- all’assessore del comune dove viviamo “Corridonia” Francesco Andreozzi .. (tra l’altro “sfortunatamente” mio cognato).. che mentre ci trovavamo sulla strada del ritorno in Polonia nei pressi della Tana del Lupo ci chiama per dirci se ci sarebbe piaciuto fare un’intervista con il Corriere Adriatico inerente il viaggio..
- al Corriere Adriatico e in particolar modo al giornalista Muscolini Luca con il quale ho fatto una piacevole chiacchierata..
- alla “Tenerona” che come sempre nonostante l’età ed i kilometri ancora si è dimostrata un affidabile globertrotter
- ed in ultimo ma ovviamente in cima la lista, mia moglie Sara Bartolacci che come sempre si è dimostrata una ragazza/donna che all’occorrenza sa stringere i denti tirando fuori la tenacia che la contraddistingue

Ps.. chiudo il post altrimenti mi fate causa per quanto sono stato logorroico.. dicendo che è un viaggio alla portata di tutti, sia per quanto riguarda l’aspetto economico che temporale... (viaggiare in Polonia ma sopratutto nella Federazione Russa è veramente economico).. e che se ce l’abbiamo fatta noi ce la può fare chiunque..

Buona futura Russia a tutti e tanta buona strada per il mondo Bikers..
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Avatar utente
president
Impennatore Bulgaro
 
Messaggi: 26581
Iscritto il: domenica 3 febbraio 2008, 2:05
Località: san. osvaldo vicinanze manicomio UD

Torna a Foto e Report

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite